collabora con noi

se vuoi avere una rubrica dedicata, inviarci documenti, video o solo segnalarci una notizia scrivi a ilpettegolodicepagatti@gmail.com pubblichiamo tutto senza censure

lunedì 21 marzo 2016

LA PIU' GRANDE VERGOGNA DI CEPAGATTI "TATONE"


Buon giorno a voi compaesani. Non so se è la natura di voi abruzzesi, non so se in voi scorre ancora il sangue del più illustre conterraneo che questa magnifica regione ha prodotto, Ponzio Pilato, non so se è pura e semplice cattiveria e voyeurismo (il piacere di veder morire di stenti un'essere umano). ma proprio non riesco a capacitarmi su come sia possibile che un vostro conterraneo. Un vostro paesano. Un uomo che ha fatto tanti errori nella sua vita, ma che, per sentito dire, non ha mai dato seri problemi alla sua comunità, possa essere lasciato in strada per un intero inverno senza che nessuno dei "ricchi" del paese abbia fatto qualcosa di concreto per lui.
da quando passeggio per questo paese ho avuto l'occasione di conoscere colui che tutti voi, con finto affetto, chiamate Tatone. Ho avuto l'occasione di conoscerlo e posso dire senza ombra di dubbio che è stata la migliore conoscenza che io abbia potuto fare nonostante le innumerevoli persone che ho conosciuto in giro per il mondo. Una persona sensibile, a volte aggressiva ma di un'intelligenza fuori dal comune e di certo superiori a tanti di voi che dormono in ville meravigliose e girano in Mercedes.

Come è possibile che, nonostante lo sforzo di alcuni amministratori locali, non si sia riuscito a trovare un luogo dove farlo stare stabilmente?
Come è possibile che si possa permettere a questa persona di dormire nei bagni pubblici del paese in mezzo ai cartoni sporchi di urina?
Una vergogna senza pari macchia questa già assurda comunità dopo che ti accorgi che c'è ospitalità per qualsiasi rifiuto proveniente da tutte le parti del mondo (Rumeni, Albanesi, Pachistani, marocchini, Siriani ecc.).
per queste persone che hanno invaso il nostro paese e che si guadagnano da vivere spacciando droga, rubando, rapinando e sfruttando la prostituzione, avete aperto le porte delle vostre belle case e non solo, alcuni di loro abitano e bivaccano nei locali della chiesa. ma per Tatone nessuno ha un posto?
Io so perchè succede ciò e vengo a spiegarvelo.
Tutto ciò succede per il semplice fatto che i signorotti di questo paese preferiscono affittare case in nero a dei criminali che per lo stato non esistono più che concedere un locale al comune sul quale affitto poi andrebbero a pagate le tasse.
E già cari compaesani ignari. I discorsi sul fatto che nessuno vuole dare una casa al nostro amico perchè hanno paura che verrebbe distrutta, sono solo delle immani stronzate. Tutte scuse per potersi tenere liberi i locali così da affittarli in nero a persone che, grazie a proventi illeciti, pagano di sicuro e non rompono le balle se non ci sono agibilità o non funzionano le caldaie ecc.
A questi infami ladri ed evasori che ogni domenica li trovi in fila nei banchi della chiesa del paese dico solo una cosa:
Un giorno quel dio che fingete di pregare vi porterà il conto e ciò che mi dispiace è che ne io, ne Giampiero, potremo essere li per poterci godere lo spettacolo.
Proprio voi, finti borghesi radical chic con la puzza sotto il naso e pronti a giudicare, voi, finti moralisti che avete passato la notte con l'ennesimo trans caricato sul lungo mare di Pescara per poi girare per il paese a giudicare quello o quell'altro, siete proprio voi il bersaglio del mio post e l'obiettivo di tutto il mio odio.
sappiate che ne soldi, ne ville ne vestiti firmati, ne serate di gala per beneficenza, ne partecipare a enti di volontariato, potranno mai ripulire un'anima marcia dentro.
Vi auguro a tutti di godere di una salute di ferro, perchè dopo il trapasso brucerete nei meandri dell'inferno più profondo.
VERGOGNATEVI

10 commenti:

  1. C'è da sostenere la proposta di legge dei Radicali, lo facciamo con AL. Esci dal blog e chiama, asino.

    RispondiElimina
  2. Nn so se ben sai che Tatone aveva già una casa

    RispondiElimina
  3. Tatone aveva casa... Ma l'ha bruciata. A mio avviso non merita nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ankio penso la stessa cosa

      Elimina
  4. Se per lei albanesi, rumeni, marocchini, siriani ecc...sono "rifiuti", di che vogliamo parlare??? Si guardi intorno e invece di straparlare si sporchi le mani e vada a fare un po' di vera e seria beneficienza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dico che questi tossici non dovrebbero stare in giro per il paese. Quella persona dovrebbe stare in un centro di recupero. Se fosse stata in un centro di recupero, non avrebbe bruciato la casa. Poi trovo leggermente comunista il suo pensiero. Io sono del parere che l'Italia va agli italiani perché tutti questi immigrati(non c'entra nulla con tatone) stanno portando solamente criminalità. Poi una persona a lui l'ha fatta la "beneficenza" (non come ha scritto lei beneficienza): la casa che ha bruciato era in affitto ma a lui è stata praticamente regalata. Criminali e tossici in galera per il bene della società.

      Elimina
  5. Siete peggio voi che tossici e criminali ho letto cose dell altro mondo!!!! Se avreste voi persone in casa con questi problemi vorrei vedervi!!!! La società va a rotoli per la massa di merda di persone come voi!!!non auguro nemmeno al mio peggior nemico di dormire al freddo e quando non si conosce ne la persona ne il vissuto nn si giudica mai!!! Fatela per i vostri cervelli beneficienza!!!

    RispondiElimina
  6. Ma siete sicuri che è stato lui ad bruciarla, o è stato un incidente? O come al solito in questo paese le stronzate di bocca in bocca diventano realtà. Lo sapete che appiccare il fuoco è reato? E pensate che se fosse stato provato il dolo, Giampiero non sarebbe stato arrestato, tra l'altro con i precedenti che ha?
    O credete che la legge in questo caso non abbia fatto il suo corso, rischiando gli inquirenti di rimetterci loro stessi
    per coprire Giampiero detto Tatone. Prima di gettarvi come dei lupi pronti a sbranare la preda contate fino a tre e spero che gli abitanti di questo paese prima o poi si sdoganino un minimo dal loro gretto provincialismo, forse fra 100 anni.
    Poi non parliamo di comunisti e non, perché avete una giunta comunale che è una marmellata indefinita di partiti e interessi, lo specchio di cepagatti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dare un modesto tetto a Gianpiero non porta voti, buttare i soldi per opere dove spartirsi il gruzzolo quello sì.

      Elimina